Il Pomodoro Marinda di Pachino

Il pomodoro Marinda fa parte della tipologia Marmade ed ha origini francesi.
È diventato uno dei prodotti principali per identificare la primizia di Pachino dato che ha trovato il suo habitat naturale in questa zona grazie alla tipologia dei suoi terreni, al clima particolarmente temperato -con irraggiamento solare costante durante tutto l’anno e con costanti brezze di ponente cariche di salsedine associate alle rare gelate-, alla particolare composizione dell’acqua salmastra utilizzata e alle acque saline delle falde acquifere che gli conferiscono caratteristiche uniche nel suo genere.
È stato introdotto nel 1992-93 e da prodotto di nicchia è diventato un cult.
È un pomodoro costoluto che si distingue per la forma appiattita, per l’elevato numero di costolature -non meno di 10- e per la pennellata, che circonda la parte apicale, di un colore verde molto scuro e brillante, che lo rende esteticamente attraente.
Il suo peso è di 100-150 grammi.
È un pomodoro invernale, infatti si raccoglie tra gennaio e maggio.
È il pomodoro dei ricordi, della nostalgia dell'estate: riconcilia nei mesi invernali con il gusto del pomodoro per il suo profumo di sole, per il suo ricchissimo sapore dolce, avvolgente, succoso, persistente, saporito, per la sua consistenza soda, croccante e compatta.
È un pomodoro dal gusto intenso e squisito.
Possiede un elevato grado di conservabilità

Fonte:http://www.pachineat.it

Il carciofo Spinoso Sardo
Il carciofo spinoso è coltivato in gran parte della Sardegna, interessando tutte le province dell’isola. La tipicità del carciofo spinoso sardo è garantita dalle condizioni pedoclimatiche del territorio sardo, dalla sua speciale coltivazione e dallo sviluppo come patrimonio culturale. Perché il carciofo spinoso sardo è così particolare? Prima di tutto, il suo cuore è così tenero che può essere mangiato al naturale, anche subito dopo la sua raccolta; il carciofo spinoso, poi, risulta croccante ed è ricco di polifenoli, sodio, ferro e carboidrati. La presenza bilanciata tra carboidrati e tannini permette che il carciofo spinoso di Sardegna risulti essere poco astringente. A garantire la sua naturalità e genuinità è la raccolta, che avviene rigorosamente a mano tra l’1 settembre e il 31 maggio, servendosi per il suo deposito durante la raccolta, di contenitori posti sulle spalle dei contadini. È dotato, inoltre, di un intenso profumo di cardo e si presenta con una cima conica, compatta e allungata. Diversi sono i suggerimenti culinari del carciofo spinoso di Sardegna che lo rendono attrattivo per il nostro palato. Possiamo mangiarlo e assaporarlo in pinzimonio, da contorno con l’agnello o la bottarga. In ogni caso, dobbiamo considerare che questo prodotto D.O.P. è estremamente versatile nel suo impiego in cucina, dall’antipasto al dolce. A voi la scelta e la fantasia. Fonte: https://www.italianfoodexperience.it/
Il Cipollotto Rosso di Tropea IGP
La Cipolla Rossa di Tropea Calabria IGP si riferisce all'ortaggio da bulbo allo stato fresco. Il Cipollotto Rosso di Tropea Calabria IGP ha forma rotonda od ovoidale, involucro rosso ed è composta da varie tuniche concentriche carnose di colorito bianco. Al palato risulta particolarmente dolce.
Leggi tutto
L'ARANCIA ROSSA "TAROCCO GALLO" DI SCORDIA (CT)
L'arancia tarocco "gallo" di Sicilia è un agrume di grosso calibro di una varietà pregiata e dall’aroma fragolato. E' l’arancia di Sicilia più apprezzata in Italia e all’Estero, grazie al suo colore, alla bassa acidità e alle sue proprietà. La buccia si presenta sottile e liscia, di spessore medio o sottile, di colore giallo arancio ed arrossato su oltre la metà della superficie. Privo di semi, viene coltivato principalmente nella provincia Catanese, dove risiede il motivo della vera particolarità di questa varietà: la pigmentazione, che dipende molto dal grado di maturazione dell’agrume. Ciò che favorisce questo processo, e che lo rende unico, sono le escursioni termiche dovute alla comparsa della neve sull’Etna. La pigmentazione rossa si manifesta da Gennaio. Fonte: ww.aranciadoc.com Da ormai quasi trentanni Ortidoro collabora con un'azienda di Scordia, nel cuore della piana di Catania, la "Oranfrutta" di Mario Pisani, specializzata proprio in arance tarocco gallo e in pesche tardive. Azienda che fa da sempre della qualità una priorità assoluta. Effettuiamo scarichi - diretti ed esclusivi - settimanalmente da inizio dicembre a fine aprile. Ed è proprio in gennaio e febbraio che il tarocco gallo da il meglio di se a livello organolettico.......