L'uva Pizzuttella di Puglia

Eccovi una delle eccellenze stagionali di questo inizio di autunno: L’uva pizzutella è una delle uve da tavola italiane maggiormente apprezzate, prodotta prevalentemente nelle regioni del sud e in particolar modo in Puglia. La sua denominazione viene dal romanesco; pizzuto in dialetto laziale infatti vuol dire appuntito proprio come gli acini di questa uva. Si tratta di un vitigno storico e tradizionale del Mediterraneo per cui è stata già richiesta l’Igp. E’ coltivata in due aree specifiche, Adelfia e Andria-Canosa. Fa parte delle uve “Regine” ma ha un acino più croccante e una forma tipica piramidale. Ad alto contenuto di zuccheri, matura dalla prima settimana di settembre ma dà il meglio a livello organolettico tra la fine di settembre e la prima decade di ottobre. Il rendimento produttivo è basso, circa 200 quintali di uva per ettaro, Prima conosciuta solo in Puglia, è sempre più richiesta sul mercato per il suo sapore particolarmente dolce.