In questa sezione illustreremo brevemente le più comuni verdure da noi commercializzate.

Con la generica definizione “verdura” si intendono tutti quei vegetali commestibili di cui consumiamo:

il fusto (sedano, finocchio, cardo, asparago);
le foglie (lattughe, radicchi, indivie, spinaci, rucola, basilico, bietole);
la radice (ravanelli, carote, barbabietole);
il tubero (patate, topinambur);
il bulbo (cipolla, aglio, scalogno, porro).

Vi racconteremo in breve le linee guida dei nostri approvvigionamenti e le stagionalità più favorevoli.